AVVISO IMPORTANTE

Questo sito utilizza i cookies tecnici e di terze parti.

Se vuoi saperne di più e decidere se negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie CLICCA QUI

altrimenti acconsenti subito e procedi nella navigazione di questo sito cliccando su ACCONSENTO

Sei in: Home page >> Bagnoli Irpino da scoprire >> Risorse e produzione >> Prodotti tipici

Bagnoli Irpino da scoprire

Risorse e produzione

Prodotti tipici

Formaggi

Gli allevamenti di ovini e bovini rappresentano un'importante risorsa per Bagnoli Irpino. Inoltre il contesto ambientale in cui vivono gli animali ne garantisce un ottimo latte, e quindi ottimi formaggi, e una carne gustosa. Tra i formaggi troviamo degli ottimi pecorini (anche aromatizzati al tartufo), una ricotta fresca dal gusto delicato, della ricotta secca al peperoncino, un ottimo caciocavallo podolico.

Tartufo Nero di Bagnoli Irpino e prodotti con tartufi

Il Tartufo Nero di Bagnoli Irpino (nome scient. Tuber mesentericum) è molto apprezzato per il suo inconfondibile aroma. Con il Tartufo di Bagnoli Irpino si producono formaggi tipici aromatizzati, come un pregiatissimo burro, utilizzato anche per la preparazione di crostini, per condire piatti a base di pasta, di carne o di pesce. Inoltre, il Tartufo di Bagnoli Irpino viene impiegato per le preparazioni alcoliche: grappe e liquori.

La Castagna di Montella IGP

Il territorio di Bagnoli Irpino rientra nella zona di produzione della "Castagna di Montella I.G.P ", che include anche i territori del Comune di Montella, Cassano Irpino, Volturara Irpina, Nusco e Montemarano. Questa qualità di castagne è molto apprezzata soprattutto all'estero. Dal sapore particolarmente dolce, è ideale per la pasticceria: il castagnaccio dolce, le polpettine di castagna al cacao e tanti altri prodotti. Inoltre, l'industria legata alla lavorazione della castagna produce "Castagne del prete" (essiccate e poi ammorbidite), la marronata, la farina.

I funghi ed altri prodotti del sottobosco

Nei castagneti che circondano Bagnoli, dai 700 mt fino a quota 1809 del m. Cervialto, nei boschi di faggio, si trovano: il porcino nei suoi vari aspetti (Boletus Reticulatus, Boletus Edulis, ecc.), i chiodini, il gallinaccio, l'ovulo ed altri. Il periodo va da maggio a settembre e a seconda del clima, dell'altitudine e della ricchezza di humus del terreno boschivo. Non esiste altro vegetale così apprezzato come questo prodotto. Il suo sapore particolare, il profumo inconfondibile, le diverse varietà pregiate lo rendono alimento celebrato dai buongustai e gradito a tutti i palati. Per raccogliere i funghi bisogna disporre di un tesserino, per cui chi non ne è munito può acquistarli presso gente del luogo autorizzata, che va personalmente a coglierli nella prima alba.

Le fragoline di bosco: iniziano a maturare a giugno. Sono un frutto dal gusto delicato e vengono impiegate sia per la fragolata, da gustare nei bar-pasticcierie di Bagnoli Irpino sia per produrre dell'ottimo liquore, detto appunto "fragolino".

L'origano: è una delle tante ricchezze del sottobosco, che abbonda sia nei castagneti dei dintorni di Bagnoli che sui monti intorno al lago Laceno.L'origano con il suo aroma penetrante, è usato largamente per condire tante pietanze, dalla pizza, ai pomodori, alle insalate ecc. Ha anche proprietà medicinali conosciute ed apprezzate fin dal tempo di Aristotele. Contiene abbondanti sostanze tanniche che sviluppa un'azione eccitante e narcotica, stimolante dell'apparato digestivo e della secrezione biliare, ha anche potere espettorante.

Le more: sono un frutto comune, nei boschi, nei luoghi incolti, nelle macchie e lungo le siepi. Per essere mangiato dev'essere di colore nero cupo e morbido al tatto, altrimenti è acerbo. Ha proprietà aromatizzanti, astringenti, antinfiammatorie, ottimo regolatore intestinale, viene raccomandata anche come depurativo del sangue. è diuretica ed ha un effetto salutare nelle malattie provocate da raffreddore e in tutti i derivati.

Bagnoli Irpino da scoprire

Risorse e produzione